VISITE GUIDATE NEL PADULE DI FUCECCHIO E NELLE AREE VICINE

CALENDARIO PRIMAVERA 2017

Con la primavera, riprendono le visite guidate nel Padule di Fucecchio e negli ambienti naturali vicini organizzate dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus: da febbraio ad luglio, gli interessati avranno a disposizione una ricca offerta di escursioni naturalistiche e storico-ambientali sui vari percorsi del Padule, ma anche un ricco programma di itinerari in altri ambienti intorno all'area umida.

Per approfondire gli aspetti naturalistici della più grande palude interna italiana, sono in programma diverse date nell'area de Le Morette, un classico itinerario alla scoperta della flora e della fauna del Padule con sosta birdwatching all’osservatorio faunistico, e nell'area Righetti, una parte della Riserva Naturale di grande interesse paesaggistico e ambientale, aperta solo alle visite guidate.

Oltre alle visite ordinarie, ci saranno anche gite "notturne" con lo scopo di osservare la palude in un momento particolarmente suggestivo della giornata, ma anche di ascoltare i suoni e canti degli animali grandi e piccoli che popolano questo affascinante ecosistema ed il bosco vicino.

Molto ricco anche il programma delle escursioni sul Montalbano (Colle di Monsummano, Monte Cupoli e Carnese, percorso dei mulini di Vinci, lecceta di Pietramarina e San Baronto con il barco mediceo, ma anche i borghi di Montevettolini, Monsummano Alto e Larciano Castello) e sulle colline della Valdinievole (Buggiano e i giardini degli agrumi, Uzzano Castello).

Non mancano come al solito visite in altri ambienti naturali di grande interesse naturalistico come la Riserva Naturale del Lago di Sibolla, le aree naturali protette La Querciola e Bosco la Magia a Quarrata ed Arnovecchio ad Empoli, l'area di Poggio alla Guardia nel Comune di Pieve a Nievole.

A completare l'offerta, laboratori sulle erbe palustri presso il Museo della Città e del Territorio di Monsummano T., attività per famiglie (orienteering e caccia fotografica sul Colle di Monsummano) e percorsi sulla storia e le tradizioni locali (i luoghi della memoria dell'Eccidio, Stabbia e il Museo di Bagnolo).

Il calendario offre un programma di visite settimanali aperte a tutti gli interessati, tramite il versamento di una piccola quota di partecipazione e sempre condotte da una Guida Ambientale Escursionistica autorizzata ai sensi della L.R. 14/2005; in alcuni casi la visita è seguita da una degustazione.

Le visite contrassegnate da un asterisco *, organizzate in collaborazione con Museo della Città e del Territorio del Comune di Monsummano Terme, sono gratuite in quanto inserite nellle attività del progetto "Padule di Fucecchio tra memoria e tradizione"  finanziato dalla Fondazione CARIPT.

Visite guidate in altre date possono essere concordate per i gruppi e per le classi scolastiche, che possono anche usufruire del laboratorio didattico attrezzato del Centro Visite di Castelmartini.

 

scarica il volantino delle visite maggio-luglio 2017

 

GLI ITINERARI RIPETUTI

Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, area Le Morette: un classico itinerario alla scoperta della flora e della fauna del Padule con sosta birdwatching all’osservatorio faunistico.
 
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, area Righetti: percorso in una parte dell’area protetta di grande interesse paesaggistico e ambientale, aperta solo alle visite guidate.
 
 
 

COME PARTECIPARE

Le visite si svolgono con una Guida Ambientale riconosciuta ai sensi della L.R. 14/2005.
Quando non diversamente indicato, è prevista una quota di partecipazione di € 6,00 (€ 4,00 da 6 a 18 anni).
Per alcuni percorsi è previsto anche un biglietto di ingresso al museo o una piccola quota per la degustazione di prodotti tipici, indicate nella descrizione in dettaglio della visita.
Per partecipare è necessario iscriversi entro e non oltre il venerdì, tenendo presente però che le visite sono a numero chiuso e quindi ci potrebbero essere problemi di posti disponibili.
Visite guidate in altre date possono essere concordate per gruppi e classi scolastiche.
 

INFO E PRENOTAZIONI

Centro R.D.P. Padule di Fucecchio Onlus
Tel. e fax 0573/84540
 
 
 

LE PROSSIME VISITE

Domenica 28 maggio, ore 9-12
La lecceta di Pietramarina: itinerario sul Montalbano che unisce interessi storici (Pieve di San Giusto, scavi etruschi) e naturalistici (lecci ed agrifogli centenari).
L'Area Naturale Protetta di Pietramarina, collocata lungo la dorsale del Montalbano, unisce ai valori paesaggistici e naturalistici le testimonianze di una storia che attraversa varie epoche; all’interno di un secolare bosco di lecci trovano spazio importanti ritrovamenti archeologici di origine etrusca, oltre ai resti di edifici di epoca medicea, legati alla gestione del Barco Reale di Artimino, come il Casino dei Birri.
La lecceta di Pietramarina è quello che rimane dell’antica selva che un tempo doveva ammantare tutto il Montalbano, ed ospita piante di notevoli dimensioni, difficili da trovare in Toscana, oltre ad un popolamento monumentale di agrifoglio con esemplari che arrivano anche a 20 metri di altezza.
A completare questa eccezionale stratificazione di valori, ai piedi del Monte Pietramarina si trova l'Abbazia cluniacense di S. Giusto (XI secolo), notevole testimonianza di stile romanico, mentre sul poggio è possibile osservare il “Masso del Diavolo”, così chiamato per i segni misteriosi incisi sugli scalini; bellissimo anche il panorama che abbraccia la Piana, l'Appennino pistoiese, il Valdarno e, nelle giornate più limpide, si apre fino a mare.
Difficoltà: il percorso ad anello, della lunghezza totale di circa 5 km e con un dislivello in salita di circa 200 metri, non presenta particolari difficoltà tecniche.
Attrezzatura: scarponcini da trekking e una scorta d'acqua.
Quota di adesione: € 6,00 (€ 4,00 fino a 18 anni).
 
Domenica 28 maggio, ore 16-19 - Il giorno della cicogna
Visita al nido della Cicogna bianca di Quarrata; presentazione introduttiva nell'aia della Casa di Zela.
Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e centri specializzati.
Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, oggi nascono pulcini di cicogna anche in altri due nidi situati ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme, e in altri sette nidi in tutta la Toscana.
Per festeggiare il ritorno di questi splendidi uccelli, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, domenica 28 maggio (Quarrata) e domenica 11 giugno (Monsummano Terme) è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna”.
Il primo evento a Quarrata, domenica 28 maggio (ore 16-19), è organizzato dal Centro RDP Padule di Fucecchio e dall’Associazione Amici della Querciola in collaborazione con il Comune di Quarrata, la Sezione Soci Unicoop di Agliana e il Museo Casa di Zela.
Il ritrovo è nell’aia della Casa di Zela (Area naturale protetta La Querciola); dopo una breve presentazione a cura di un esperto del Centro, ci si trasferisce (con mezzi propri) fino al nido delle cicogne di Caserana: il punto di osservazione è in via del Corso, sotto il ponte sull’Ombrone, e grazie ad un potente cannocchiale sarà possibile “spiare” il comportamento delle cicogne senza disturbarle.
La partecipazione all’evento è libera; per motivi organizzativi è gradita la prenotazione presso il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o l’Associazione Amici della Querciola (tel. 338/8815362 – 334/6610341 – 333/9633579).
 
Venerdì 2 giugno, ore 9-12
La Querciola di Quarrata: visita nell'area naturale protetta.

L’area naturale protetta “La Querciola” tutela una piccola porzione della piana Pistoia-Prato-Firenze scampata sia alla cementificazione sia alle trasformazioni legate alla meccanizzazione dell’agricoltura e alla diffusione delle colture specializzate.
È caratterizzata da un paesaggio agricolo tradizionale con campi di piccole dimensioni, bordati da filari di viti o da siepi alberate, pratipascoli e seminativi di cereali.
Di elevato interesse naturalistico e paesaggistico sono le zone umide, un articolato sistema di fossi e stagni con diverse origini e caratteristiche: l’area conserva una ricca vegetazione spontanea, soprattutto negli ambienti palustri, ed ospita durante la primavera numerose specie di uccelli, fra cui la Cicogna bianca che nidifica ai margini dell’area protetta.
Difficoltà: nessuna.
Attrezzatura: scarponcini da trekking, binocolo e una scorta d'acqua.
Quota di adesione: € 6,00 (€ 4,00 fino a 18 anni).
 
Domenica 4 giugno, ore 9-12
Riserva Naturale Padule di Fucecchio – Area Righetti.

L'Area Righetti, che costituisce la parte più settentrionale della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, conserva elementi di grande interesse paesaggistico e naturalistico, grazie alle cure prodigate per decenni dall’Ing. Gaetano Righetti e poi dal Consorzio di Bonifica, che ne ha acquisito la proprietà; proprio per questo è possibile visitarla solo in compagnia di Guide esperte, che sappiano come ridurre al minimo ogni disturbo alla flora e fauna protette.
Anche in questa parte della Riserva Naturale sono stati effettuati negli ultimi anni grandi interventi di manutenzione e ripristino ambientale, ed in particolare sono stati creati specchi d’acqua, dotati anche di due osservatori faunistici, che ospitano durante la migrazione primaverile una grande varietà di uccelli acquatici.
Nell’Area Righetti sono anche presenti due piccole colonie riproduttive di cormorani e aironi, con alcune coppie di Mignattaio: dagli osservatori è possibile vedere a distanza con il cannocchiale i nidi e seguire le varie fasi dell’allevamento dei pulcini.
Difficoltà: nessuna.
Attrezzatura: scarponcini da trekking e una scorta d’acqua, binocolo.
Quota di adesione: € 6,00 (€ 4,00 fino a 18 anni).
 
Domenica 4 giugno, ore 9-19
Open Day nell'area naturale protetta di Arnovecchio (Empoli).
Il Centro RDP Padule di Fucecchio, che gestisce l'area naturale protetta di Arnovecchio per conto del Comune di Empoli, organizza in collaborazione con Legambiente Empolese Valdelsa un “Open Day” alla scoperta di questo gioiello naturale a due passi dalla città.
L’area di Arnovecchio, collocata in un paleomeandro dell’Arno che fu rettificato nel corso del XVI secolo, fu interessata in tempi più recenti da attività estrattive per la produzione di ghiaia, durate circa quarant'anni, che portarono alla formazione di alcuni bacini lacustri.
Attualmente è caratterizzata da un mosaico di ambienti diversi che, sebbene di origine artificiale, con il progressivo abbandono delle attività produttive sono andati incontro a processi spontanei di naturalizzazione; le cave in particolare sono state colonizzate da numerose specie faunistiche e floristiche.
Nella parte di proprietà comunale (ex Cava Pierucci) è stato realizzato un sentiero natura dotato di strutture che facilitano l'osservazione di piante ed animali selvatici e concepito per una completa accessibilità anche da parte di persone con difficoltà motorie o non vedenti: oltre a quattro osservatori della fauna ci sono infatti cartelli illustrativi e pannelli tattili con ambienti, piante ed animali in rilievo e testi in alfabeto braille.
Domenica 4 giugno è in programma una intera giornata di apertura straordinaria per vivere insieme alle Guide Ambientali e agli operatori del Centro un'esperienza di contatto con l'ambiente, le piante e gli animali di Arnovecchio.
Si inizia alle ore 9 con una escursione “Alla scoperta del paleomeandro di Arnovecchio: le cave fra storia e natura” (ritrovo davanti alla scuola di Cortenuova).
Alle ore 10, 12, 16 e 18 sono previste visite guidate all’interno dell’area naturale e nel pomeriggio sarà possibile provare a dipingere la natura dal vivo con il wildlife painter Alessandro Sacchetti.
L'evento è ad ingresso libero (per l'escursione è gradita la prenotazione):  info Centro R.D.P. Padule di Fucecchio, tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagina Facebook “Oasi Arnovecchio – Area naturale protetta”.
 
 
IL CALENDARIO COMPLETO 2017
 
 
Domenica 5 febbraio, ore 10-12
Area naturale protetta di Arnovecchio: birdwatching invernale (visita gratuita)
 
Domenica 12 febbraio, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette.
 
Domenica 19 febbraio, ore 9-12*
Museo + Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti.
 
Domenica 26 febbraio, ore 9-12*
Museo + percorso storico-ambientale sui luoghi della memoria dell'Eccidio: da Castelmartini all'antico Porto de Le Morette, ai margini del Padule di Fucecchio.
 
Sabato 4 marzo, ore 16
Area naturale protetta di Arnovecchio: le buone erbe (visita gratuita).
 
Domenica 5 marzo, ore 15-18*
Colle di Monsummano, gara di Orienteering per famiglie: i partecipanti dovranno percorrere il percorso prestabilito, muniti di cartina e bussola, nel minor tempo possibile, con piccolo premio al vincitore.
 
Sabato 11 marzo, ore 15-18*
Museo + visita storico-ambientale al Castello di Montevettolini.
 
Sabato 11 marzo, ore 21
Notte Europea della Civetta: introduzione al Centro Visite di Castelmartini e ascolto dei rapaci notturni nell'area de Le Morette, ai margini del Bosco di Chiusi (visita gratuita).
 
Domenica 12 marzo, ore 9-12*
Museo + Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette.
 
Domenica 12 marzo, ore 15-18
Monte Cupoli e Carnese: percorso ad anello attraverso gli ambienti più caratteristici del Montalbano, con alcune sorprese botaniche.
 
Sabato 18 marzo, ore 15-18*
Museo + Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti.
 
Sabato 18 marzo, ore 17,45
Notte Europea della Civetta: introduzione al CETRAS di Empoli e ascolto dei rapaci notturni nell'area naturale protetta di Arnovecchio (visita gratuita).
 
Domenica 19 marzo, ore 9-12
Riserva Naturale del Lago di Sibolla: una visita nella piccola zona umida che rappresenta, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.
 
Domenica 19 marzo, ore 15-18*
Colle di Monsummano, escursione-caccia al tesoro fotografica botanica per famiglie: i bambini devono fotografare le piante della macchia mediterranea, con piccolo premio al vincitore.
 
Domenica 26 marzo, ore 9-12*
Museo + Colle di Monsummano: itinerario botanico alla scoperta delle prime fioriture delle orchidee selvatiche e delle piante della macchia mediterranea.
 
Domenica 26 marzo, ore 15-18
La Querciola di Quarrata: visita nell'area naturale protetta.
 
Domenica 2 aprile, ore 9-12
Uzzano Castello: passeggiata sulle colline con osservazione delle erbe spontanee alimentari; al termine degustazione di piatti a tema in agriturismo.
 
Domenica 2 aprile, ore 15-18
La vita rurale in Padule: dalla Fattoria Medicea di Stabbia al Museo della Civiltà Contadina "Casa Dei" di Bagnolo, con "merenda dei nonni" sull’aia a base di pane con olio e pane con pomodoro.
 
Sabato 8 aprile, ore 15-18*
Museo + visita storico-ambientale alla rocca di Monsummano Alto.
 
Domenica 9 aprile, ore 9-12
Percorso dei Mulini: itinerario sul Montalbano che parte dalla casa di Leonardo ad Anchiano fra boschi, torrenti e resti di antichi mulini; degustazione di olio e prodotti tipici al frantoio cooperativo di Vinci.
 
15-17 e 22-25 aprile
Open Week della Valdinievole anche nel Padule di Fucecchio con aperture del Centro Visite di Castelmartini e dell'osservatorio faunistico de Le Morette, ad accesso libero, con operatore del Centro: sabato 15, sabato 22 e lunedì 24 aprile ore 14,30-18; domenica 16 aprile (Pasqua), lunedì 17 aprile (Pasquetta), domenica 23 aprile e martedì 25 aprile (Liberazione) ore 9-12 e 14,30-18.
Nel giorno di Pasquetta, dalle ore 15, presso il Centro Visite anche degustazione di olio offerta dal frantoio cooperativo di Vinci ed i bomboloni della Parrocchia di Castelmartini.
 
Lunedì 17 aprile, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Le Morette: passeggiata sul percorso naturalistico e birdwatching nell'area protetta..
Visita gratuita organizzata con il Comune di Larciano nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Lunedì 17 aprile, ore 15-18
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti.
 
Sabato 22 aprile, ore 9,45-13
Visita allo stabilimento Bufalcioffi (presentazione della produzione delle mozzarelle e degustazioni) e visita al borgo di Montevettolini, con aperitivo finale.
Visita gratuita (escluse eventuali degustazioni) organizzata con il Comune di Monsummano T. nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Domenica 23 aprile, ore 15-18,30
Poggio alla Guardia: un'area collinare che offre interessi storici (estrazione del calcare) e naturalistici (macchia mediterranea e chirotterofauna).
Visita gratuita organizzata con il Comune di Pieve a Nievole nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Martedì 25 aprile, ore 9-12
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti: passeggiata naturalistica in una parte dell’area protetta di grande interesse paesaggistico e ambientale, aperta solo alle visite guidate.
Visita gratuita (escluse eventuali degustazioni) organizzata con il Comune di Monsummano T. nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Martedì 25 aprile, ore 9-12 e 16-19
Laboratorio sulla lavorazione delle erbe palustri presso il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme.
Attività gratuita organizzata con il Comune di Monsummano T. nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Martedì 25 aprile, ore 15-18
Il Castello di Larciano e le sue colline, con degustazione dell'olio nuovo dell’antico  Frantoio Spinelli.
Visita gratuita (esclusa degustazione) organizzata con il Comune di Larciano nell'ambito dell'Open Week della Valdinievole.
 
Martedì 25 aprile, ore 15-18
Riserva Naturale del Padule di Fucecchio - Area Righetti.
 
Venerdì 28 aprile, ore 18,30-21,30
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; visita in un orario particolarmente suggestivo e al rientro ascolto dei rapaci notturni nel bosco.
 
Sabato 29 aprile, ore 15-18
Bosco La Magia di Quarrata: visita nell'area naturale protetta.
 
Domenica 30 aprile, ore 9-12
Buggiano: sulla via della Cessana con visita a Colle di Buggiano e Buggiano Castello, il "borgo degli agruni", in occasione della manifestazione "La campagna dentro le mura".
 
Domenica 1 maggio, ore 9-12 e 14,30-18
Birdwatching nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio Area Le Morette; apertura del Centro Visite di Castelmartini e dell'osservatorio faunistico de Le Morette, ad accesso libero, con operatore del Centro e cannocchiale a disposizione dei visitatori.

Domenica 7 maggio, ore 9-12
Riserva Naturale del Lago di Sibolla: una visita nella piccola zona umida che rappresenta, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.

Venerdì 12 maggio, ore 18,30-21,30
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.

Domenica 14 maggio, ore 9-19
Open Day della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio: oltre alle aperture del Centro Visite e dell’osservatorio faunistico de Le Morette ad accesso libero, con operatore del Centro e cannocchiale a disposizione dei visitatori, inaugurazione di mostre di disegno e fotografia naturalistica ed altri eventi straordinari; nel pomeriggio lavorazione delle erbe palustri a cura dell’Associazione Intrecci, bomboloni delle signore di Castelmartini ed altro.

Domenica 14 maggio, ore 15-18
Riserva Naturale Padule di Fucecchio – Area Righetti.

Domenica 21 maggio, ore 9-12
Colle di Monsummano: itinerario botanico alla scoperta delle varie specie di orchidee selvatiche e delle piante della macchia mediterranea.

Sabato 27 maggio, ore 15-18
La vita rurale in Padule: dalla Fattoria Medicea di Stabbia al Museo della Civiltà Contadina "Casa Dei" di Bagnolo, con "merenda dei nonni" sull’aia a base di pane con olio e pane con pomodoro.

Domenica 28 maggio, ore 9-12
La lecceta di Pietramarina: itinerario sul Montalbano che unisce interessi storici (Pieve di San Giusto, scavi etruschi) e naturalistici (lecci ed agrifogli centenari).

Domenica 28 maggio, ore 16-19 - Il giorno della cicogna
Visita al nido della Cicogna bianca di Quarrata; presentazione introduttiva nell'aia della Casa di Zela.

Venerdì 2 giugno, ore 9-12
La Querciola di Quarrata: visita nell'area naturale protetta.
 

Domenica 4 giugno, ore 9-12
Riserva Naturale Padule di Fucecchio – Area Righetti.
 
Domenica 4 giugno, ore 9-19
Open Day nell'area naturale protetta di Arnovecchio (Empoli).


Venerdì 9 giugno, ore 19-22
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.

Domenica 11 giugno, ore 9-12 e 16-19 - Il giorno della cicogna
Visita al nido della Cicogna bianca di Monsummano Terme; presso il punto di osservazione in via del Fossetto o in bus navetta dall'ipercoop di Montecatini

Domenica 18 giugno, ore 9-12
Da Massarella al Porto di Salanova con sosta all'apiario della lavanda e degustazione di prodotti de Le Api di Alessandra.

Domenica 25 giugno, ore 9-12
San Baronto e il Barco Reale: itinerario sul Montalbano (Lamporecchio) alla scoperta dei tratti meglio conservati del muro mediceo; degustazione a cura della Strada dell'olio e del vino del Montalbano - Le colline di Leonardo.

Domenica 2 luglio, ore 7-12
"Festa del Sarello" a Castelmartini con visite nell'area Righetti per vedere dal vivo la raccolta delle erbe palustri e dimostrazioni sulla lavorazione.

Venerdì 7 luglio, ore 19,30-22,30
Il Padule di notte: al tramonto (e oltre) nella Riserva Naturale, area Le Morette; ascolto dei rapaci notturni nel bosco.
 
 
Le visite contrassegnate da un asterisco *, organizzate in collaborazione con il Comune di Monsummano Terme, sono gratuite in quanto inserite nellle attività del progetto "Padule di Fucecchio tra memoria e tradizione"  finanziato dalla Fondazione CARIPT; per queste visite è prevista una introduzione sul tema presso le sale dedicate del Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme.